Pensionato uccide la moglie malata in clinica e si suicida davanti a lei

Foto: la residenza di cura 'Emilio Bernardelli' a Paderno Dugnano
Foto: la residenza di cura ‘Emilio Bernardelli’ a Paderno Dugnano

Milano, 2 gennaio 2014 – Un ex gioielliere ormai in pensione, classe 1937, ha ucciso in mattinata la moglie malata, nella clinica dove era ricoverata, a colpi di pistola. Arma che subito dopo ha rivolto verso se stesso suicidandosi. E’ accaduto a Paderno Dugnano, in provincia di Milano, alla residenza di cura ‘Emilio Bernardelli’.

Secondo le prime informazioni, l’uomo si è presentato in clinica intorno alle 11.30 e si è subito diretto dalla moglie, ricoverata da due mesi. Una volta nella stanza l’uomo ha estratto la pistola, una ’38 special’ che deteneva regolarmente e ha sparato due colpi al petto della moglie. Subito dopo ha rivolto l’arma verso se stesso, suicidandosi.

Sempre secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe manifestato ai due figli il suo malessere per la malattia della consorte già durante le feste di Natale. La moglie era stata colpita da ischemia cerebrale e l’uomo era già da tempo particolarmente provato per lo stato della donna. (Adnkronos)