Cassazione, ”la convivente non è solo un’ospite”

cacciata di casaRoma, 2 gennaio 2014 – La convivente non è solo un’ospite nella casa dove risiede con il suo compagno, e pertanto non può essere buttata fuori di casa dai parenti di quest’ultimo. Lo sottolinea la Cassazione che ha dato ragione a una donna di Torino che, in assenza del compagno, era stata messa alla porta dal fratello di questi, proprietario dell’appartamento. La Corte Suprema ha ribaltato l’Appello in ragione “del rilievo sociale che ha ormai assunto per l’ordinamento la famiglia di fatto”. (ANSA)