Detenuto si suicida impiccandosi alle sbarre della finestra del bagno

carcere2Torino, 3 gennaio 2014 – Un detenuto di 42 anni si è tolto la vita questo pomeriggio nel carcere di Ivrea, nel toirnese. L’uomo, detenuto per estorsione, si è impiccato alle sbarre della finestra del bagno della sua cella con un cappio intrecciato con i sacchi dell’immondizia. Lo riferisce l’Osapp, sindacato autonomo di polizia penitenziaria.

“E’ probabilmente il primo morto suicida in carcere del 2014 – rileva Leo Beneduci, segretario generale Osapp – e purtroppo dimostra quanto la polizia penitenziaria, grazie alla sordità del ministro Cancellieri rispetto alle esigenze organiche del corpo, possa sempre di meno fare per prevenire simili gesti”. Secondo il sindacalista “le condizioni nel carcere di Ivrea peggiorano ogni giorno di più, fino a renderlo una vera e propria polveriera che può esplodere da un momento all’altro”. (Adnkronos)