Immobile confiscato a rom assegnato al Comune

immobile confiscatoPescara, 3 gennaio 2014 – Il Comune di Città Sant’Angelo è entrato oggi in possesso di un immobile sottoposto a sequestro e confisca nel 2011. La struttura, del valore di un milione e mezzo di euro, in passato ospitava un ristorante ed era di proprietà di una donna rom, condannata per tentata estorsione. Sconosciuta al fisco, la donna aveva ottenuto il complesso con attività illecite. Stamani sono state sostituite materialmente le serrature. Di fatto la villetta è ora gestibile dalla comunità. (ANSA)