Resta in carcere l’uomo che picchiò la moglie e mise il piccolo sotto l’acqua gelida

minoreBergamo, 3 gennaio 2014 – Resta in carcere, almeno per ora, il 36enne, originario del Milanese, ma residente a Costa Volpino, arrestato e nella notte tra domenica 29 e il 30 dicembre per maltrattamenti e lesioni personali. Era ubriaco e drogato e ha cercato di giustificare i maltrattamenti al figlio, spiegando che “gli ho fatto la doccia gelida perché si stava strozzando. Poi se l’era presa anche con la compagna, rifilandole un pugno in faccia.