Rubano 80mila euro a un’anziana: arrestati tre rom

polizia50In manette Rocco Bevilacqua, 44 anni, Gradito Bevilacqua (40) e Loreta Bevilacqua (39enne moglie di Gradito) considerati degli specialisti dei raggiri agli anziani

Pescara, 3 gennaio 2014 – Sono entrati in casa di un’anziana in via Lazio. Due uomini si sono spacciati per operai incaricati di verificare una inesistente fuga di gas. La complice fingeva di essere la nipote di una vicina di casa che aveva un analogo problema al suo impianto. Poi hanno raggirato l’83enne e l’hanno convinta ad aprire la cassaforte dove erano custoditi gioielli in oro e pietre preziose per circa 80.000 euro. A poco più di tre mesi dal colpo, avvenuto lo scorso 1° ottobre, i tre sono stati arrestati per furto aggravato.
Ad incastrare Rocco Bevilacqua, 44 anni, Gradito Bevilacqua (40), Loreta Bevilacqua (39enne moglie di Gradito) è stato il riscontro fotografico. Visto il modus operandi, la squadra mobile ha puntato le indagini su un gruppo di rom specializzato in raggiri agli anziani. Dopo i primi riscontri è stato allestito un book fotografico e la vittima del raggiro ha subito riconosciuto i tre. Da qui la richiesta di misure cautelare e gli arresdti con l’accusa di furto pluri aggravato con l’aggravante della recidiva. I tre erano già stati arrestati il 19 marzo 2013 nell’ambito dell’operazione “Gitano” che aveva portato all’arresto di altre undici persone e al sequestro di due gioiellerie dove veniva riciclata la refurtiva.

Fonte: Il Centro