Passava il ‘tempo libero’ il sala giochi, catturato latitante

guardia finanza7Roma, 4 gennaio 2014 – Noncurante del suo stato di latitante, ingannava il tempo all’interno di una sala giochi a Monsampolo del Tronto (Ascoli Piceno), comune dell’immediato entroterra della costa sambenedettese. L’uomo, C.V. le sue iniziali, non ha però ingannato le Fiamme Gialle del Nucleo Polizia Tributaria di Ascoli Piceno che, nell’ambito di un ordinario servizio di controllo del territorio, una volta entrate all’interno della sala giochi, si sono insospettiti per il suo tentativo di defilarsi. Da lì, ad arrivare al fermo del soggetto per gli accertamenti di circostanza, è stato un attimo.

Il controllo non si è infatti limitato alla sola rilevazione delle generalità ma, per il tramite della Sala Operativa del Comando Provinciale, è stato ulteriormente esteso alla verifica sulla presenza degli eventuali precedenti di polizia, che hanno subito evidenziato l’esistenza di due provvedimenti di cattura per cumulo di pene, per le quali dovrà ora scontare una pena detentiva in carcere per oltre 6 anni.

Accompagnato presso gli uffici della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno di Corso Mazzini, una volta notificati i due provvedimenti di cattura, C.V. è stato recluso presso la Casa Circondariale di Marino del Tronto. (Adnkronos)