”La pizza è poco cotta” e giù botte, ma a prenderne tante è il cliente

Foto: Il Gazzettino
Foto: Il Gazzettino

Padova, 5 gennaio 2014 – Un cittadino pakistano, venerdì alle 20.30, è andato a trovare la figlia minorenne ospite nella comunità “Casa Omboni” di via Tiepolo al Portello. I due hanno deciso di ordinare un paio di pizze da “Il Re del Kebab” di via Manzoni.

Quando in via Tiepolo è arrivato il pizza-express, un giovane marocchino di 23 anni, il pakistano prima di pagare ha voluto vedere le pizze. Ha valutato se erano state cotte con cura, ma è rimasto deluso e ha iniziato a protestare. La discussione è velocemente degenerata, fino a quando è sfociata in una colluttazione. Tra i due sono volati calci e pugni.

Sembra anche che il marocchino abbia colpito con un bastone il pakistano. Mentre i due si picchiavano qualcuno ha chiamato il 113. In via Tiepolo è intervenuta una pattuglia della sezione “Volanti”. I poliziotti hanno riportato la calma e hanno identificato i due contendenti. Mentre il marocchino aveva un taglio a un labbro, il pakistano aveva rimediato diverse ferite al volto.

In un secondo momento è stato costretto a ricevere le cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale civile, che lo hanno giudicato guaribile in venticinque giorni. La polizia sta ora indagando sull’accaduto. Potrebbero scattare provvedimenti per entrambi, ma soprattutto per il cittadino marocchino considerando la prognosi di guarigione per il pakistano.

Fonte: Il Gazzettino