Bersani: niente danni neurologici, ‘cauto ottimismo’ dei medici

pierluigi bersaniRoma, 6 gennaio 2014 – ”Cauto ottimismo” su Pierluigi Bersani, il decorso “sta procedendo positivamente”. Secondo il bollettino del pomeriggio dei medici dell’ospedale Maggiore di Parma, il decorso è proseguito positivamente, così come evidenziato già nella mattinata. Tutti i controlli e tutti i parametri sono nella norma. Bersani, sottoposto domenica a un’intervento in seguito all’emorragia cerebrale subarcnoidea che lo aveva colpito, “è sveglio, collaborante e privo di deficit neurologici”, spiegano i medici.

L’ex segretario del Pd resta in rianimazione nel reparto di terapia intensiva e questo “preclude la possibilità di visite al di fuori dei familiari che ha incontrato nella mattinata e nel pomeriggio”, aggiungono i medici. Il prossimo bollettino sarà probabilmente domani nel primo pomeriggio.

In mattinata i medici hanno spiegato che Bersani “ha passato una notte tranquilla. Tutti i parametri vitali sono stabili e nella norma. La tac di controllo ha confermato una evoluzioni positiva delle condizioni cliniche” e, aggiungono, “non ci sono deficit neurologici”.

I medici di Parma hanno inoltre confermato che Bersani ha “potuto conversare con i propri familiari” e che “resta ricoverato in rianimazione con prognosi riservata” come prevede il protocollo in situazioni di questo tipo.

All’ospedale Maggiore di Parma si è recato in tarda mattinata Gianni Cuperlo, presidente dell’assemblea Pd. “Ci ha fatto prendere un bello spavento. Siamo qui per esprimere affetto e solidarietà a Bersani e ai suoi familiari”, ha detto a Sky Tg24 arrivando al nosocomio. Matteo Renzi dovrebbe far visita a Bersani nel pomeriggio. Il segretario del Pd aveva annullato questa mattina gli impegni previsti nella giornata di oggi a Firenze.

Andrà invece a trovarlo “non appena quest’ultimo uscirà dalla terapia intensiva post-operatoria” il premier Enrico Letta. Fonti di Palazzo Chigi riferiscono che questa mattina il presidente del Consiglio ha parlato con la moglie dell’ex segretario Pd “per avere conferma della situazione, esprimendo a lei e la famiglia conforto e massima vicinanza”

“Oggi tutti, soprattutto i falsi amici, fanno gli auguri di una pronta guarigione a Bersani. E’ un coro sospetto di personaggi che, in molti casi, devono a lui carriera e successo politico”, scrive Beppe Grillo nel suo blog. “Bersani ha avuto un pregio, quello di apparire umano, un grande pregio in un mondo di politici artefatti e costruiti a tavolino come dei pupazzi in vendita ai grandi magazzini della politica. In fin dei conti, la sua volontà di smacchiare il giaguaro si è avverata”, osserva il leader M5S. “Credo che abbia sempre saputo che i suoi veri nemici non erano i Cinque Stelle, ma alcuni dei suoi compagni di partito e personaggi delle istituzioni. Bersani, ti aspettiamo, non fare scherzi”, conclude Grillo. (Adnkronos/Ign)