Bersani parla con moglie e figlie “Come è finita Juve-Roma?”

bersaniParma, 6 gennaio 2014 – Appena sveglio Pierluigi Bersani ha chiesto alla moglie se gli aveva registrato Juventus-Roma, il match che si e’ svolto a Torino mentre l’ex segretario del Pd era sottoposto a un delicato intervento chirurgico al Maggiore.
A rivelare il particolare, sorridendo, e’ stato il collaboratore storico di Bersani, Stefano Di Traglia. A Bersani, tifosissimo bianconero, moglie e figlie hanno hanno raccontato dei tantissimi messaggi d’affetto arrivati da piu’ parti, cosa che ha fatto molto piacere all’esponente del Partito democratico, tranquillo e sereno al risveglio dopo l’operazione di ieri sera. “La situazione si evolve positivamente. Nessun danno neurologico, non e’ sedato”. Lo affermano i medici che hanno fatto il punto sulle condizioni di salute di Pier Luigi Bersani. La prognosi per l’ex segretario del Pd resta riservata. “Era cosciente sia prima dell’intervento che dopo – aggiungono i medici – Stasera verra’ emesso un nuovo comunicato”. Il danno neurologico e’ considerato del secondo grado su cinque. Il danno vascolare e’ di 3 su una scala da 1 a 4. E’ stato uno degli interventi “piu’ complessi dal punto di vista neurochirurgico ha detto il chirurgo. L’operazione e’ durata circa quattro ore, i prossimi giorni saranno decisivi per valutare l’eventuale danno prodotto dall’emorragia cerebrale. (AGI)