India, “sesso pre-matrimoniale immorale”. E il giudice assolve lo stupratore

india ragazza stuprataNuova Delhi, 6 gennaio 2014 – Il sesso pre-matrimoniale è “immorale” e contro “i principi di ogni religione”. Lo ha stabilito, riferisce l”Hindustan Times’, un giudice di Nuova Delhi, Virender Bhat, che ha assolto un uomo accusato di stupro, affermando che il sesso tra due adulti sulla promessa di matrimonio non costituisce questo tipo di reato. Il 29enne, dipendente di una multinazionale, è stato accusato da una donna con cui avrebbe fatto sesso dopo averle promesso di sposarla. Secondo il giudice, “una donna adulta, istruita e che lavora” che ha rapporti sessuali sulla garanzia del matrimonio “lo fa a suo rischio e pericolo”.

“Deve capire – ha aggiunto il giudice – le conseguenze del suo atto e sapere che non vi è alcuna garanzia che il ragazzo avrebbe manenuto la sua promessa”. Il giudice ha poi ribadito che “nessuna religione al mondo consente il sesso prima del matrimonio”. (Adnkronos)