Rossi, pene alternative per 300 detenuti

Enrico Rossi, presidente Regione ToscanaFirenze, 6 gennaio 2014 –  “Siamo venuti per provare a dare una mano”: così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ai detenuti di Sollicciano portando come dono personale dei panettoni. In base all’accordo con il ministro Cancellieri per ospitare detenuti tossicodipendenti con scarso livello di pericolosità in comunità per scontare la pena in modo alternativo, Rossi ha detto che “entro giugno pensiamo di portarne fuori 300-350”. In vista, tra una decina di giorni, anche nuovi materassi nelle celle.(ANSA).