”Sei il nostro re”, l’ultimo saluto dei tifosi al campione Eusebio

eusebio1Lisbona, 6 gennaio 2014 – Decine di migliaia di portoghesi hanno dato oggi l’ultimo saluto a Eusebio, morto ieri all’eta’ di 72 anni. Dopo la cerimonia funebre presso la Chiesa del Seminario, nei pressi dello stadio de la Luz, in conformita’ con i desideri dell’ex campione, la sua bara su una limousine nera ha fatto un giro del Luz stadium di Lisbona, dove e’ stata allestita anche una camera ardente, sulle note del ‘Con te partiro” di Andrea Bocelli. Per rendere omaggio al feretro della Pantera Nera allo stadio sono accorsi circa diecimila tifosi. “Tu sei il nostro re” hanno gridato in tanti, e poi i tifosi hanno scandito piu’ volte il nome di Eusebio tra canti, applausi e tanti occhi lucidi, sventolando bandiere con la sua immagine, in uno stadio intermente coperto dai colori del Benfica. Mentre all’esterno dell’impianto la statua bronzea di Eusebio e’ stata ricoperta di sciarpe e messaggi. Dopo la cerimonia allo stadio il feretro, sempre a bordo della limousine, ha percorso le vie cittadine dopo e’ stato acclamato al suo passaggio da migliaia di persone. Il corteo funebre ha fatto poi una sosta davanti al municipio per una breve cerimonia alla presenza del presidente della Repubblica Anibal Cavaco Silva e del premier Pedro Passos Coelho. La salma di Eusebio e’ stato poi sepolto nel cimitero di Lumiar, alla periferia nord di Lisbona. In Portogallo tutti gli incontri di calcio sono stati preceduti da un minuto di silenzio in memoria del campione scomparso. (ANSA-AFP)