Tenta di esportare mezzi rubati: fermato e arrestato al porto

polizia stradale8Genova 7 gennaio 2014 – Un tunisino di 55 anni e’ stato arrestato per riciclaggio e tentata corruzione dagli uomini della polizia stradale di Genova durante un controllo ai varchi del porto di Genova. L’uomo e’ stato fermato a bordo del proprio furgone, pronto per imbarcarsi sulla nave diretta a Tunisi. Il modus operandi e’ sempre lo stesso: sfruttare al massimo la capienza del veicolo caricandolo di merce varia, posizionarla in modo tale da sbarrare la visuale interna per celare la refurtiva. Il controllo dell’autocarro ha permesso di rintracciare numerose parti meccaniche e di carrozzeria di moto e scooter occultate e fasciate in cellophane nero, per un valore complessivo di 20 mila euro. Si tratta di 2 moto Honda 150 e 125, 2 scooter Yamaha Neos, 1 telaio Yamaha TMAX rubati a Genova tra l’agosto e il dicembre dello scorso anno, nonche’ un motore marino fuoribordo di marca Zundapp. Il fermato, durante le operazioni di controllo della merce, messo alle strette dagli agenti ha anche tentato di ovviare al controllo di polizia proponendo denaro ai pubblici ufficiali, affinche’ lo lasciassero partire. La merce recuperata e’ stata sequestrata ed il tunisino e’ stato rinchiuso nel carcere di Marassi. (AGI)