Tentano la ‘truffa dello specchietto’ a 80enne, arrestati

Carabinieri: una pattuglia dell'ArmaRoma, 7 gennaio 2014 – I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato due truffatori di 33 e 42 anni, appartenenti ad un noto clan di origini campane, dediti a questo tipo di reati, entrambi già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentata truffa in concorso. I due uomini, ieri pomeriggio, a bordo della loro auto, in via dei Robilant, in zona Farnesina, hanno tentato di mettere a segno, la cosiddetta truffa dello specchietto, simulando un sinistro stradale e chiedendo poi un risarcimento di 300 euro a un malcapitato 80enne romano, per il fantomatico danno subito.

Fortunatamente per l’anziana vittima, proprio nel momento in cui stava consegnando i soldi in mano ai due truffatori, è passata una pattuglia dei militari dell’Arma che li ha notati ed è intervenuta bloccandoli. Ammanettati dai Carabinieri i due malfattori dopo l’arresto, sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo. I soldi invece sono stati recuperati dai militari dell’Arma e restituiti alla vittima. (Adnkronos)