Carabiniere ucciso durante una rapina in gioielleria: preso in Belgio l’ultimo rapinatore

L'appuntato dell'Arma Tiziano Della Ratta
L’appuntato dell’Arma Tiziano Della Ratta

Caserta, 9 gennaio 2014 – Un cittadino slavo di 34 anni è stato bloccato al termine di alcune indagini dei carabinieri di Caserta, coordinate dal pm Carlo Fucci della procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. La polizia belga, coadiuvata dai carabinieri di Caserta (che hanno diretto le indagini sin dal primo momento della vicenda) e di Napol,i e dagli agenti della Squadra Mobile di Napoli, ha arrestato, in Belgio, l’ultimo componente la banda di malviventi che il 27 aprile del 2013, durante una rapina a una gioielleria di Maddaloni, uccise l’appuntato Tiziano Della Ratta.

Si tratta di Bruslin Djordjevic, 34 anni, di origine slava residente nel campo nomadi di Giugliano in Campania.
Durante la tragica rapina venne anche ferito il maresciallo Domenico Trombetta. I particolari dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 12 di domani nella sede della Procura di Santa Maria Capua Vetere.
Fonte Il Mattino