Maxi rissa nella partita fra ragazzini, devono intervenire i carabinieri

carabinieri38Napoli, 8 gennaio 2014 – Maxi rissa domenica sul terreno di gioco dello stadio Chiovato di Bacoli tra le formazioni juniores della Puteolana 1902 e della Sibilla Soccer. La gara era il big-match al vertice tra i puteolani, che sono primi nel campionato regionale juniores e i bacolesi secondi in classifica. Al 70esimo del secondo tempo, con la Sibilla Soccer in vantaggio per 2-0 ma in inferiorità numerica per un espulso, scoppia la rissa: un baby calciatore della Puteolana reagisce ad un duro fallo subito e schiaffeggia un avversario.

A questo punto diventa una caccia all’uomo, con i puteolani che inseguono in campo e sugli spalti calciatori, dirigenti e tifosi avversari.

L’arbitro estrae 5 cartellini rossi a testa per le due squadre, mentre uno dei calciatori della Puteolana 1902 finisce al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie con una prognosi di una settimana per le contusioni riportate.

Sul campo sono intervenuti i carabinieri della Radiomobile di Pozzuoli e la polizia municipale, oltre alla polizia di Stato che ha dovuto tenere a bada anche i genitori dei ragazzini in campo, che in tribuna si sono affrontati con parolacce, sputi e spintoni.

Ora il referto dell’arbitro è al vaglio degli organi di giustizia sportiva federale per le relative sanzioni.
di Nello Mazzone

Il Mattino