Rinnovo Patente,da domani non piu’ bollino ma nuovo documento

patente1Roma, 8 gennaio 2014 – ”Su un totale di 37,5 milioni di patenti attive, in Italia sono tra i 4,8 ed i 5 milioni le patenti di guida in scadenza”. Lo ha detto all’ANSA il Direttore Generale per la Motorizzazione Maurizio Vitelli. Sara’ questa, quindi, la platea di automobilisti che nel 2014 dovra’ rinnovare il proprio certificato di guida con la nuova procedura, al via da domani, che elimina l’etichetta adesiva con la nuova scadenza da apporre sul vecchio documento e prevede invece la stampa di una nuova patente. ”Questa nuova procedura – ha precisato Vitelli – ci permettera’ entro 10 anni di rinnovare tutto il parco delle patenti attive, sostituendole con il nuovo modello plastificato Card disposto dalla normativa europea, che avra’ lo stesso formato dell’attuale ma sara’ stampato con nuove modalita’ laser e criteri antifalsificazione”. Ma ”il vero fatto epocale”, secondo Vitelli, sara’ ”l’utilizzo del web per il trasferimento delle certificazioni necessarie al rinnovo della patente fornite da parte del medico. Che ci permettera’ di snellire le procedure e di consegnare la nuova patente all’indirizzo indicato dal cittadino al massimo entro una settimana”. Con le nuove procedure – ha spiegato il Direttore Generale per la Motorizzazione Maurizio Vitelli – dopo la visita medica obbligatoria ”il medico manda via mail alla Motorizzazione l’estratto del certificato che attesta l’idoneita’ alla guida” ed eventuali prescrizioni riguardanti il conducente o l’adattamento del veicolo e a quali condizioni. Poi ”ci invia la foto e la firma del cittadino scannerizzate”. ”Noi, sempre via mail, inviamo al medico una ricevuta con tanto di protocollo dove c’e’ la foto dell’utente, che quindi potra’ usarla in attesa dell’arrivo della nuova patente”. Intanto il nuovo certificato di guida ”verra’ mandato in stampa, ed entro 7 giorni arrivera’ all’indirizzo indicato dell’automobilista”. Qualora il postino non trovasse nessuno in casa dovrebbe lasciare un avviso con un numero di telefono da contattare per concordare un nuovo appuntamento. Se anche questa volta il cittadino fosse assente la nuova patente di guida andrebbe in giacenza alle poste per 60 giorni. ”Oltre ad accelerare notevolmente i tempi – ha precisato Vitelli – questa nuova procedura permettera’ di assegnare delle immagini a tutti i soggetti che hanno la patente. E questo sara’ molto utile per le forze dell’ordine e per evitare falsificazioni. Inoltre sarebbe molto piu’ semplice sostituire una patente che si e’ persa”. (ANSA)