Strage di Caselle, il figlio ”sta realizzando ora di essere rimasto solo”

maurizio allioneTorino, 8 gennaio 2014 – ”Il mio cliente e’ ovviamente sconvolto, sta realizzando di essere rimasto da solo. Ha l’abbraccio degli amici e della fidanzata, ma una volta uscito dal caos dell’indagine si rende conto di non avere nessun altro al mondo”. Lo riferisce l’avvocato Stefano Castrale, legale di Maurizio Allione, figlio della coppia uccisa insieme alla nonna nella villa di Caselle Torinese.

Il giovane, dopo essere stato ascoltato per ore dagli inquirenti nei giorni scorsi e il fermo del compagno dell’ex domestica della famiglia, ora vuole essere lasciato tranquillo. Secondo l’avvocato Castrale questa vicenda “dimostra che quando investigatori e gente comune lavorano bene insieme si arriva a risultati positivi”. (Adnkronos)