Camorra: arrestato Domenico Ciccarelli, latitante del clan Ciccarelli-Russo

polizia61Caserta, 9 gennaio 2014 – Un latitante del clan Ciccarelli-Russo di Caivano, Domenico Ciccarelli, 45 anni, è stato arrestato nel pomeriggio di ieri a Orta di Atella (Caserta), nell’ambito di un’operazione congiunta delle Squadre Mobili di Roma e Caserta.

Ciccarelli, rintracciato in uno stabile in via Armando Diaz, era colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli, perché deve espiare la pena residua di 3 anni e 13 giorni di reclusione per associazione mafiosa. Si era dato alla latitanza nell’aprile 2013, immediatamente prima della emissione del provvedimento restrittivo, e a poche settimane dalla sua scarcerazione, avendo appena terminato di espiare una precedente condanna a 14 anni di reclusione per reati associativi.

L’uomo è ritenuto esponente apicale del clan Ciccarelli-Russo, egemone a Caivano (Napoli), in passato protagonista di una sanguinosa faida con i Natale-Marino, per il controllo delle piazze di spaccio nel comprensorio e in particolare nel “Parco Verde”. Inoltre, Ciccarelli è suocero di Raffaele Dell’Annunziata, 24 anni, latitante, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Roma per concorso nell’omicidio di Modestino Pellino, pregiudicato con obbligo di soggiorno a Nettuno (Roma), ritenuto affiliato al clan camorristico dei Moccia di Afragola (Napoli), assassinato a colpi d’arma da fuoco proprio a Nettuno il 24 luglio 2012.

Nel corso dell’operazione è stata arrestata in flagranza per favoreggiamento personale e procurata inosservanza di pena, Giovanna Natale, 32enne di sorpresa all’uscita dello stabile dove aveva trovato rifugio Ciccarelli. (Adnkronos)