Prof. scomparsa, si tratta di una fuga volontaria

Foto: La Stampa
Foto: La Stampa

Aosta, 9 gennaio 2014 – L’analisi dei tabulati telefonici di Christiane Seganfreddo nelle settimane a ridosso della sua scomparsa conferma l’ipotesi degli inquirenti: l’insegnante aostana di 43 anni si è allontanata volontariamente da casa in una situazione di difficoltà psicologica, seguita alla diagnosi di una patologia alla occhi (“miastenia oculare”). Un quadro più chiaro potrebbe emergere a breve, quando la polizia postale completerà le analisi dell’iPad dal quale la donna aveva cancellato la cronologia. Poche ore prima di allontanarsi da casa – l’ultimo contatto è avvenuto alle 3.44 – la quarantatreenne aveva effettuato ricerche su internet riguardo a centri specializzati in malattie degli occhi in Italia ma soprattutto in Svizzera. (ANSA)

Leggi anche:
Scomparsa 43enne dal 30 dicembre
Insegnante scomparsa, molte le segnalazioni ”l’abbiamo vista”
Insegnante scomparsa, ricerche senza sosta
Continuano le ricerche di Christiane: la prof avvistata a Saint Pierre e Saint Nicolas
La scomparsa di Christiane: ricerche in corso. Avvistata a Verrogne, speranze di ritrovarla
L’appello di Gattuso a Christiane, ”io ho la stessa malattia, torna a casa”