Medico diserta l’Asl per lo studio privato: ai domiciliari con altri 5 assenteisti

medico1Blitz del carabinieri: in sei tra camici bianchi e impiegati non erano sul luogo di lavoro

Napoli, 15 gennaio 2014 – Si dedicava ai suoi clienti privati dello studio vomerese, ignorando i degenti «pubblici» dell’Asl di Arzano (Napoli). Una donna medico chirurgo è stata arrestata, con altri cinque – colleghi e impiegati – con l’accusa di assenteismo.

La vicenda è questa: durante una serie di controlli i carabinieri hanno riscontrato numerose assenze nel distretto 42 dell’Asl Napoli 2 Nord. Sono così finiti in manette 4 impiegati e 2 medici, dipendenti della struttura pubblica di Arzano, situata in via Cardarelli. Secondo le indagini, i sei non sono stati trovati sui luoghi di lavoro nei turni assegnati, né hanno fornito valide giustificazioni per la loro assenza. Il magistrato non ha ritenuto di procedere con il rito direttissimo e ha disposto i domiciliari per tutti gli arrestati in flagranza, in attesa di convalida del gip di Napoli.

Tra i sei, G. S., una donna medico chirurgo che invece di stare sul posto di lavoro pubblico era nel suo studio privato e un impiegato, M. S., che era uscito per servizio «il tempo strettamente necessario per depositare il provento dei ticket in una banca di Arzano» ma, avendo trovato la fila agli sportelli, aveva pensato di tornarsene a casa con i soldi invece che al lavoro.

Il blitz – come racconta l’Agi – è avvenuto intorno alle 15 di ieri, martedì. Dopo aver constatato l’assenza, i militari dell’Arma con la collaborazione della direzione hanno cominciato a chiamare i sei. Risultato? Quattro erano irreperibili, mentre due, S. A. ed M. A. contattati per telefono, sono precipitosamente rientrati. Altri 3 sono stati solo successivamente trovati a casa. La dottoressa ha risposto al telefono dopo circa 3 ore dicendo di essere nel suo studio al Vomero.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno