Disattivavano barriere antitaccheggio nei negozi, due arresti

polizia20Venezia, 17 gennaio 2014 – Rubavano capi di abbigliamento, soprattutto di griffe prestigiose, nel centro commerciale ‘Le Barche’ di Mestre. Due rumeni sono stati arrestati dalla polizia ieri, al termine di indagini svolte dagli agenti del commissariato, con la collaborazione del personale addetto alla sicurezza del centro commerciale. Dall’analisi ad alcuni filmati, è stato possibile accertare che nei giorni precedenti, alcuni persone dell’est Europa, uomini e donne, si erano resi responsabili di alcuni furti di capi di abbigliamento, per un valore di circa 1.500 euro. Nei giorni ancora precedenti l’ammanco della merce si aggirava intorno ai duemila euro.

Dall’analisi dei vari fotogrammi, è emerso che i soggetti, dopo aver scelto tra la merce esposta, in particolare capi di abbigliamento di marche prestigiose, disattivavano con uno strumento denominato ‘Jammer’ le barriere antitaccheggio, permettendo così il passaggio in sicurezza dei complici con la merce. Gli stessi poliziotti, nei giorni precedenti, avevano effettuato alcuni servizi di osservazione nell’area relativa al centro commerciale e, nella mattina di ieri, anche grazie alla collaborazione degli addetti alla sicurezza interna, sono riusciti a fermare e ad arrestare i due rumeni. (Adnkronos)