Maltempo: treno deragliato; passeggeri, salvi per miracolo

treno maltempoRoma, 17 gennaio 2014 – “Siamo salvi per miracolo perche’ se i vagoni avessero seguito la motrice nel deragliamento noi non saremo qui a raccontare quello che e’ successo. Infatti il locomotore che e’ deragliato poteva trascinarsi ad arco le carrozze e a quel punto saremmo finiti tutti in mare”. Lo ha detto Federico Grazioli, uno dei passeggeri del treno Ic 660 deragliato per la frana a Andora. “Paura? Io non tanta, ma qualcuno che era seduto nei vagoni di testa sicuramente. Infatti si sono rotti anche i finestrini del treno dopo l’urto contro i detriti” ha detto Giulio Parisi. I passeggeri hanno camminato fino alla stazione “e ora – ha detto Luciano Torti. Altri passeggeri invece non si sono accorti di nulla se non “quando il treno ha iniziato a sballottare – ha aggiunto una ragazza -. Mi sono trovata con la faccia appiccicata contro il finestrino e ho visto il mare e dall’altra parte la montagna che cadeva”.