Abusi in asilo, chiesti 6 anni e 3 mesi per ex dipendente segreteria

pedofiliaMilano, 17 gennaio 2014 – E’ accusata di violenza sessuale aggravata perche’ avrebbe molestato due bimbi, un maschio e una femmina che avevano tra i 3 e i 4 anni nella scuola materna comunale dove lavorava in segreteria. Per questo, il pm di Milano Luca Gaglio ha chiesto la condanna a 6 anni e 3 mesi di carcere.

L’inchiesta era scattata nel 2011, quando i genitori di una bambina avevano sporto denuncia in Procura contro ignoti, dopo che la bimba aveva iniziato a presentare disturbi nel sonno e nel comportamento. Le indagini svolte dai carabinieri sono arrivate poi alla donna, che all’epoca era un’operatrice che lavorava nella segreteria della scuola. Secondo le indagini, la donna (successivamente andata in pensione) avrebbe commesso abusi sui due bimbi in bagno e durante il loro sonnellino dopo pranzo. Sempre stando a quanto ricostruito dalle indagini, la donna a volte si toglieva la parrucca che aveva e fingendosi un uomo avrebbe commesso le molestie.

Dopo un incidente probatorio, l’ex operatrice dell’asilo comunale lo scorso giugno e’ stata mandata a processo. Nel dibattimento i familiari dei due bambini si sono costituiti parti civili, assistiti dai legali Francesco Lorusso e Laura De Rui. La sentenza dei giudici della quinta sezione penale di Milano e’ attesa per il prossimo 28 gennaio.

Fonte Il Giorno