Poliziotto e carabiniere aggrediti al bar

polizia carabinieri1Sutri, 19 gennaio 2014 – Prima l’aggressione a un poliziotto, poi calci e pugni a un carabiniere.

Per questo un 24enne romeno residente a Sutri è finito in arresto venerdì pomeriggio per resistenza a pubblico ufficiale. I carabinieri erano stati chiamati per l’aggressione all’agente all’interno di un bar, da parte di un ragazzo ubriaco. Al loro arrivo, il giovane si sarebbe scagliato su uno dei militari, procurandogli alcune contusioni. Portato in caserma, sono scattate le manette. Ma per la difesa l’arresto è illegittimo. “Il mio cliente non ha aggredito nessuno – ha dichiarato l’avvocato Vincenzo Petroni -. Probabilmente c’è stato un equivoco: il poliziotto è intervenuto perché pensava che il ragazzo stesse litigando con l’amico, mentre stavano solo scherzando, anche se avevano bevuto qualche bicchiere di troppo”.  L’equivoco, a detta del legale, sarebbe continuato quando il 24enne ha cominciato ad agitarsi: non perché voleva aggredire l’agente, ma perché soffre di epilessia. Tant’è che è stato portato via dall’ambulanza. L’arresto è stato comunque convalidato. Il processo continua a marzo.

 

 

Fonte Tusciaweb