Gdf confisca 38 immobili alla criminalità organizzata per 10mln euro

guardia finanza7Milano, 22 gennaio 2014 – I finanzieri del Comando Provinciale di Milano stanno dando esecuzione, in queste ore, ad un’ordinanza di confisca emessa dalla Corte di Appello del Tribunale di Milano, su richiesta della locale Procura Generale della Repubblica, relativamente a 38 unità immobiliari e un’azienda bresciana riconducibili ad un soggetto pluricondannato con sentenza passata in giudicato, già noto alle cronache giudiziarie di inizio anni ’90 in quanto a capo di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti importati, in ingentissimi quantitativi, da Colombia e Spagna.

Il provvedimento deriva dalle indagini svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano, su delega della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano, volte alla ricostruzione della posizione economico-patrimoniale relativa al predetto soggetto, che ha reinvestito gli ingenti proventi accumulati attraverso la sua attività criminale reimpiegandoli – mediante l’utilizzo di prestanome – anche in società operanti nel settore delle costruzioni.

In particolare, si sta procedendo alla confisca di 22 unità immobiliari e 16 box siti nelle province di Brescia, Milano e Savona del valore complessivo di 9.200.000 euro, nonché dell’intero capitale sociale in un’impresa bresciana, composto da quote e beni aziendali del valore complessivo di circa 1.100.000 euro. (Adnkronos)