Mancata promozione: il caso di Capitano Ultimo arriva in Parlamento

ultimoRoma, 21 gennaio 2014 – Dopo la pubblicazione della notizia della mancata promozione a generale di “capitano Ultimo”, la politica scende in campo. E’ stato un articolo di denuncia pubblicato dal settimanale Panorama ad accendere la miccia sui motivi dell’esclusione del colonnello Sergio De Caprio dalla commissione d’avanzamento che gli avrebbe consentito il passaggio di grado. Il senatore Carlo Giovanardi – si legge su Panorama.it – ha dichiarato che nei prossimi giorni presenterà un’interpellanza parlamentare sui motivi per cui l’ufficiale che arrestò Totò Riina è stato escluso dalla Commissione d’avanzamento. Un cavillo dovuto al fatto che De Caprio non ha mai retto l’incarico di Comandante Provinciale, ruolo indispensabile per maturare i titoli per la promozione.

A questo proposito il parlamentare Nino Germanà (NCD), assieme ad altri deputati dell’Assemblea Regionale siciliana ha inviato una lettera con richiesta di chiarimenti al Comandante Generale dell’Arma, Leonardo Gallitelli. “E’ evidente, Egregio Generale, che il cursus honorum del colonnello sia costellato di successi e di questi è nostro precipuo dovere rendergli merito in ogni modo possibile – si legge nella missiva – Non possiamo, con coscienza, lasciare che la vicenda si ripeta e che la meritocrazia venga scalzata dalla burocrazia. Che lo spessore di un professionista del calibro di De Caprio sia umiliata da graduatorie e protocolli”.
Fonte Tgcom24