San Marino sotto choc, arrestato ex Capo Stato “molesti sessuali”

bertiVenezia, 22 gennaio 2014 – La Gendarmeria della Repubblica di San Marino ha arrestato l’ex capitano Reggente Pietro Berti con l’accusa di molestie sessuali. Il fermo e’ stato eseguito su mandato del Commissario della Legge. L’uomo, molto conosciuto nella Repubblica del Titano, e’ medico di base nel Castello di Serravalle, ed e’ stato denunciato da alcune pazienti che hanno riferito di essere state molestate sessualmente nel corso delle visite mediche. L’ex Capitano Reggente della Repubblica di San Marino, Pietro Berti, e’ stato arrestato ieri sera dal nucleo di polizia giudiziaria del Titano su mandato del magistrato Laura Di Bona. Berti, 46 anni, dipendente dell’Iss (Istituto di Sicurezza Sociale), e’ medico di base nel Castello di Serravalle e secondo gli esposti di alcune pazienti si sarebbe reso protagonista di diversi episodi di molestie sessuali.
Berti e’ stato piu’ volte parlamentare del Pdcs (Partito Democratico Cristiano Sammarinese), e attualmente e’ esponente dell’Ans, (partito Alleanza Nazionale Sammarinese). Ha ricoperto la carica di capo di Stato (Capitano Reggente) dall’ottobre del 1998 all’aprile del 1999 e di presidente della Commissione anti droga del Consiglio Grande e Generale (il Parlamento sammarinese). (AGI) .