La scomparsa di Francesca Benetti, interrogatorio fiume per Antonino Bilella

francesca benetti1Grosseto, 23 gennaio 2014 – E’ iniziato stamani alle 11, ed è tuttora in corso l’interrogatorio in carcere, il quarto da quando e’ stato arrestato, di Antonino Bilella, l’uomo di 69 anni, custode della villa di Francesca Benetti, accusato di aver ucciso la donna e di avere occultato il cadavere che tuttora non e’ stato trovato. L’omicidio risale al 4 novembre scorso ed e’ avvenuto nella tenuta di Potassa nel comune di Gavoranno, in Maremma.

Il custode della villa, arrestato il 10 novembre, ha sempre negato ogni coinvolgimento. Secondo gli inquirenti, pero’ ad inchiodarlo sarebbero le tracce di sangue, appartenenti all’uomo e alla donna, trovate nell’abitazione di Francesca Benetti.

Tracce di sangue della donna sono state poi rinvenute anche sul pianale del bagagliaio dell’auto di proprieta’ del custode, che Bilella aveva tentato di far sparire in una zona di campagna ma che poi e’ stato ritrovato dagli investigatori. Il procuratore Francesco Verusio oggi ha precisato che le tracce di sangue ritrovate nella casa appartengono a Francesca Benetti e al custode e non a terzi. Antonino Bilella e’ assistito dagli avvocati Francesca Carnicelli e Alessandro Bartolozzi. Le indagini sono condotte dai pm Marco Nassi e Salvatore Ferraro.
Fonte La Nazione