India: stupra una bimba di 7 anni, la folla lo ammazza di botte

no rapeNew Delhi, 24 gennaio 2014 – Un indiano di 40 anni, accusato di aver usato violenza su una bambina di sette anni ieri in un villaggio dello Stato nord-orientale di Chhattisgarh, e’ stato violentemente percosso da una folla inferocita ed e’ morto ore dopo in ospedale. L’incidente, ha indicato all’agenzia di stampa Pti il commissario Phool Singh Netam, e’ avvenuto ieri sera. La piccola era uscita di casa a Bhilai per bisogni fisiologici quando e’ stata intercettata da un residente, Parasram Thakkur, che l’ha portata a forza in un campo vicino e violentata. Nonostante l’uomo le avesse ordinato di tacere per non rischiare gravi conseguenze, la bimba tornata a casa in lacrime ha raccontato tutto ai genitori. Subito dopo, un gruppo di abitanti del villaggio ha localizzato lo stupratore e gli ha impartito una dura lezione. Giunta sul posto una squadra della polizia ha sottratto l’uomo alla folla infuriata e, viste le sue gravi condizioni fisiche, lo ha trasferito in ospedale dove, pero’, e’ giunto cadavere. (ANSA)

Leggi anche:
India, consiglio degli Anziani condanna una ragazza allo stupro di gruppo
India: violentata per punizione, lo stupro di gruppo su un palcoscenico di fronte al villaggio