Non pagano la consumazione al bar e picchiano la cassiera

Carabinieri: una pattuglia dell'ArmaRoma, 24 gennaio 2014 – I Carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato due cittadini romani, una ragazza di 21 anni incensurata e un uomo di 39 anni, gia’ conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di rapina aggravata in concorso, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La scorsa notte, la coppia, dopo aver consumato alcolici in un bar di via Ostiense, si e’ rifiutata di pagare il conto. Non solo: i due, evidentemente su di giri, hanno pensato bene di aggredire la cassiera e, dopo averla minacciata con un grosso coltello da cucina, si sono fatti consegnare i soldi contenuti nella cassa, circa 500 euro, fuggendo via a bordo di uno scooter. Dopo il grande spavento, la vittima ha immediatamente allertato il 112 e, in poco tempo, i Carabinieri, giunti in zona con alcune ‘gazzelle’, sono riusciti a rintracciare i due fuggitivi che, nel tentativo di evitare le manette, si sono scagliati contro i militari. La refurtiva e’ stata interamente recuperata e restituita alla vittima mentre il coltello utilizzato per compiere la rapina e’ stato sequestrato. Dagli accertamenti, inoltre, e’ emerso che lo scooter utilizzato dai rapinatori per la fuga era rubato, motivo per cui nei confronti del 39enne e’ scattata anche la denuncia con l’accusa di ricettazione. L’uomo e’ stato portato nel carcere di Regina Coeli, mentre la 21enne nella sezione femminile del carcere di Rebibbia. (Dire)