Forzano posto di blocco, inseguiti si gettano dalle auto in corsa cariche di rame

carabinieri controlliI carabinieri inseguono per un chilometro una banda di ladri di rame ma loro riescono a scappare a piedi nei boschi

Pescara, 25 gennaio 2014 – Hanno forzato il posto di blocco dei carabinieri con due auto con targhe romene e, poi, inseguiti per un chilometro, si sono gettati dalle macchine in corsa e sono scappati a piedi nei boschi. E’ successo a Scafa, la mattina di venerdì intorno alle 6. I carabinieri di Popoli hanno trovato nelle auto abbandonate 1.300 chili di cavi elettrici in rame e bobine, strumenti per effrazione e abiti da lavoro. Il gruppo, rincorso a piedi dai carabinieri per alcune centinaia di metri, si è dileguato agevolato dalle pioggia e dalla vegetazione boschiva.

Fonte: Il Centro