Le vende terra al posto di eroina, finisce a botte

polizia-notteMestre, una 33enne non trova il suo pusher di fiducia e si rivolge a un altro spacciatore, che l’ha ‘truffata’. Lei si è infuriata e ha rimediato calci e schiaffi

Venezia, 25 gennaio – Si reca a comperare droga in via Piave, il pusher però le vende terra. E lei torna a protestare. La contesa finisce a schiaffi. È successo venerdì sera, intorno alle 19. Protagonista una 33enne di Burano che nel pomeriggio è partita dall’isola per raggiungere Mestre e comperare una dose di eroina. Non trovando il suo solito pusher di fiducia ha acquistato la droga da un altro tunisino. Ma una volta raggiunto il luogo dove “bucarsi” ha cercato di sciogliere lo stupefacente. In quel momento ha scoperto che lo spacciatore le aveva venduto non eroina, ma della terra. È tornata in via Piave in cerca del pusher “truffatore” e una volta trovato ha iniziato a litigarci. Alla fine ha rimediato alcuni calci, un paio di schiaffi e uno spintone che l’ha fatta cadere a terra. Il pusher e un suo amico sono scappati prima dell’arrivo delle volanti della polizia.

Fonte: La Nuova Venezia