”Qui c’è troppa puzza” e butta candeggina sui vicini: colpita bambina

Foto: archivio
Foto: archivio

Litiga per l’ennesima volta con i dirimpettai nigeriani e versa il pericoloso liquido sotto la porta: toccata la piccola

Padova, 25 gennaio 2014 – Alta tensione, giovedì sera, in un condominio di via Bezzecca. Una inquilina italiana ha litigato con una coppia di nigeriani e per sfregio ha gettato della candeggina sul pianerottolo. Con il liquido è venuta a contatto la figlia dei coniugi stranieri ed è scoppiata la lite.

Non è la prima volta che la padovana e i nigeriani si offendono e si minacciano, ma ieri la situazione è degenerata. Problemi di vicinato mai risolti e che nel tempo si sono acuiti. E così, giovedì sera, l’italiana, forse disturbata dall’odore di cibo proveniente dall’appartamento della famiglia nigeriana, ha versato sul pianerottolo una massiccia quantità di candeggina.

Un gesto di provocazione razzista, come a dire “qui bisogna disinfettare”. Il liquido, scivolando sul marmo liscio, si è infilato sotto la porta dell’abitazione dei nigeriani. Marito e moglie, in un primo momento non si sono accorti di nulla, poi hanno visto la figlioletta di due anni a carponi sopra quella che sembrava acqua. Appena si sono avvicinati alla bambina hanno capito e sono stati attanagliati dalla paura. Avevano il terrore che la piccola si fosse ustionata. Disperati hanno chiamato il 118. Poi sono usciti sul pianerottolo con la bimba in braccio e hanno cominciato a inveire contro la vicina padovana. Urla, insulti e minacce.

La tensione è salita e in via Bezzecca oltre a un’ambulanza del Suem è intervenuta una pattuglia della sezione “Volanti”. I poliziotti hanno cercato subito di riportare la calma e hanno identificato sia i due nigeriani e sia l’inquilina italiana. Intanto la piccola è stata trasportata al pronto soccorso pediatrico. I medici l’hanno subito visitata e fortunatamente non le hanno riscontrate ustioni in nessuna parte del corpo. La candeggina aveva solo intaccato il vestitino, che presentava diverse macchie bianche. La bambina, dopo qualche ora, è stata dimessa da Pediatria ed è rientrata a casa con mamma e papà.

Fonte: Il Gazzettino