Ruba ai frati cappuccini, denunciato dai carabinieri

carabinieri50L’uomo aveva sottratto dalla sala tv della canonica un fax e un decoder. Ora è accusato di furto aggravato

Reggio Emilia, 26 gennaio 2014 – Nella canonica dei frati cappuccini di Via Ferrari Bonini era praticamente di casa per le tante volte che vi si era recato venendo anche aiutato dai frati. Non è stato per nulla grato il 50enne reggiano anzi, forte di conoscere ambienti e abitudini dei religiosi, non ha esitato l’altro pomeriggio a introdursi nella sala tv dei frati rubando un fax e un decoder tv. Purtroppo per lui è stato visto, scoperto e per questo è stato denunciato dai carabinieri della Stazione di Reggio Emilia Principale a cui i frati hanno presentato denuncia.

E’ successo l’altro pomeriggio quando il 50enne è entrato nel convento dei Frati Cappuccini raggiungendo, grazie ad una porta aperta, l’area abitativa dei religiosi. Uscendo dalla sala tv veniva fermato da un frate che notando penzolare da sotto il capotto una cornetta ha intuito che stava nascondendo il fax che chiedeva in restituzione. Dopo averlo restituito l’uomoè fuggito. A questo punto il religioso entrando nella sala tv si è accorto che oltre al fax era stato rubato anche il decoder. Quindi l’allarme al 112 dei carabinieri che hanno attivato immediatamente i militari in forza alla stazione di Corso Cairoli che hanno individuato l’uomo in Via Nobili, portandolo in caserma. Non disponeva più del decoder (probabilmente “piazzato” a qualche ricettatore compiacente) ma alla luce degli elementi raccolti veniva comunque denunciato alla Procura reggiana per il reato di furto aggravato.

Fonte: Il Resto del Carlino