Corre dalla mamma, si accascia e muore a 6 anni durante una festa

pronto-soccorsoIl bimbo era con la madre e il compagno di lei in pizzeria. Sarebbe stato un arresto cardiaco: disposta l’autopsia

Verona, 27 gennaio 2014 – Un ultimo sorriso e qualche passo verso la mamma: voleva raccontarle di aver visto suonare la batteria. Qualche passo e poi più nulla: Jacopo si è accasciato a terra ed è morto, aveva solo sei anni.

La tragedia si è consumata lo scorso weekend: erano circa le 23, Jacopo era insieme alla mamma e al compagno alla pizzeria “Al Bacino”, alle Buse di Prevaldesca, una frazione di Valeggio, nel Veronese. Erano tutti insieme per partecipare al “Rock Metal Fest”, un evento che aveva riempito il locale.

Il piccolo era felice, stava tornando dalla mamma per raccontarle di aver visto il batterista suonare (il musicista gli aveva dedicato un assolo). Aveva appena risalito le scale dal seminterrato dove si esibiva la band, camminava al fianco del compagno della donna, quando all’improvviso è crollato a terra. Arresto cardiaco, dirà poi il referto dei medici. Subito sono scattati i soccorsi, immediato l’arrivo di due ambulanze, ma per il bambino non c’era più nulla da fare. In un attimo la notizia si è diffusa e nel locale i partecipanti sono stati presi dallo sconforto, in molti si sono messi a piangere.

Il magistrato di turno, Valeria Ardito, ha disposto l’autopsia sul corpo del bimbo, come racconta l’Arena di Verona. Sarà dunque l’esame a stabilire con certezza che cosa abbia stroncato la vita di un bambino di appena sei anni.

Fonte: Il Gazzettino