Minaccia di lanciarsi dal ponte: lo salvano i poliziotti

poliziaTaranto, 27 gennaio 2014 – Un disoccupato di 35 anni, che aveva scavalcato la ringhiera del ponte Punta Penna di Taranto minacciando di lanciarsi nel vuoto, è stato tratto in salvo dai poliziotti dopo sei ore di trattativa.

Sono stati alcuni automobilisti di passaggio, alle 4 della notte scorsa, a segnalare la presenza dell’uomo. Mentre i vigili del fuoco assicuravano la loro presenza in mare con le motovedette, gli agenti instauravano con l’aspirante suicida una lenta opera di convincimento, che solo verso 10 di questa mattina ha dato i suoi frutti.

L’uomo è stato successivamente trasportato da un’ambulanza del 118 all’ospedale Moscati per accertamenti. Il 35enne si era gia’ reso protagonista di un simile episodio nello scorso mese di ottobre. Anche in quel caso intervenne sul posto la polizia che, approfittando di un suo momento di distrazione, riusci’ a bloccarlo e a trarlo in salvo nonostante la sua strenua resistenza.

Fonte: Nuovo Quotidiano di Puglia