Cadavere affiora dall’acqua: è una donna, nuda, con una collana

volanti lagunari polizia veneziaIndagini in ogni direzione, tra suicidio e incidente. Sarà eseguita l’autopsia

Venezia, 28 gennaio 2014 – Un cadavere di donna. Nudo, completamente nudo, con solo una collana al collo. A dare l’allarme, questa notte all’una e mezza, un tassista del Lido, che aveva individuato il corpo a pelo d’acqua in un canale di via Antonio Loredan, vicino all’ex distributore Esso. Sul posto le volanti lagunari hanno accertato che si tratta della salma di una donna tra i 25 e i 35 anni, alta circa un metro e sessantacinque, capelli lunghi castani, carnagione chiara. Sul corpo non sarebbero stati trovati segni di violenza. La morte della ragazza, come la sua identità, al momento è avvolta nel mistero. Il pubblico ministero Giovanni Zorzi, informato dei fatti, ha disposto l’autopsia per capire le cause del decesso. Non si possono escludere, in questo momento, la via dell’incidente o di un suicidio. Ma solo l’esame autoptico potrà spiegare almeno in parte cosa sia accaduto.

D.Tam.
Fonte: Corriere del Veneto