Abusi sessuali su un 13enne, pedofilo torna in libertà per un cavillo

giustiziaAvellino, 29 gennaio 2014 – Il Tribunale del Riesame di Napoli ha disposto la scarcerazione dell’elettricista irpino di 49 anni finito ai domiciliari con l’accusa di abusi sessuali nei confronti di un tredicenne ucraino. Alla base del provvedimento la mancanza di alcuni documenti relativi alle indagini. L’uomo, secondo quanto accertato dalla Procura di Avellino, aveva adescato il ragazzo su Facebook. Le violenze sarebbero state consumate in un garage. L’inchiesta è scattata dopo la denuncia della madre del ragazzino, che aveva scoperto sul profilo Facebook del figlio alcuni messaggi inequivocabili lasciati dall’elettricista.

Fonte Il Mattino