Rapina a due rappresentanti di gioielli: disarmano uno dei banditi e lo fanno arrestare

polizia45L’uomo e un suo collaboratore sono stati aggrediti da due uomini armati. In manette è finito Bernardo Torino, 27 anni, di Napoli

Pescara, 29 gennaio 2014 – Sparatoria in centro a Pescara alle 13.10. Due ragazzi giovanissimi a bordo di una moto hanno tentato di rapinare due rappresentanti di gioielli in via Cesare Battisti, all’angolo con via Piave. I rappresentanti hanno però reagito all’aggressione, si sono difesi con le mani e, nonostante il colpo sparato da uno dei rapinatori, sono riusciti a fermarlo e a farlo arrestare. In manette è finito Bernardo Torino, 27 anni, di Napoli, con precedenti di polizia.

I due rappresentanti di gioielli, entrambi di Vicenza, stavano scaricando merce davanti alla gioielleria Gemmy quando sono stati avvicinati dai due rapinatori in moto. Torino ha puntato l’arma, poi rivelatasi una scacciacani, contro i due rappresnetanti. Ma questi hanno reagito. È cominciata una collutazione. Il bandito armato ha ferito col calcio della pistola uno dei due agenti di commercio. Ma il ferito, il suo collega e il proprietario del negozio, che si è subito precipitato in strada, sono riusciti a disarmarlo.
Il rapinatore alla guida della moto è scappato a tutta velocità, mentro Torino ha tentato la fuga a piedi. È stato però subito raggiunto e fermato anche grazie all’aiuto di alcuni passanti. Sul posto sono subito arrviate sei auto della polizia, volante e squadra anticrimine, che hanno proceduto all’arresto del 27enne. In un secondo momento sono arrivati anche gli agenti della scientifica e un’ambulanza per medicare il rappresentante ferito alla testa dal calcio della pistola che poi è stato portato in pronto soccorso.
Gli uomini della Squadra Mobile stanno ricercando l’altro rapinatore.

Claudia Ficcaglia
Fonte: Il Centro