Compravendita di fascicoli: condannati avvocati e cancellieri. Ma pene ridotte

fascicoli tribunaleNapoli, 31 gennaio 2014 – Cala il sipario sul processo legato alla compravendita di fascicoli giudiziari in Tribunale. Accolte solo in parte le richieste della Procura, che aveva ipotizzato l’esistenza di una sorta di mercato finalizzato ad insabbiare processi e a determinare casi di scomparsa dei fascicoli e di decorrenza dei termini di custodia cautelare.

Ecco in sintesi il dispositivo firmato con il rito abbreviato dal gup Umberto Lucarelli: quattro anni e otto mesi per l’avvocato Stefano Zoff (su richiesta di otto anni); cinque anni e sei mesi (su richiesta di otto) per Enrico Cante; due anni e sei mesi per il cancelliere Vittorio Cuciniello (difeso dal penalista Giuseppe De Gregorio, assolto dal reato di associazione per delinquere), per il quale erano stati richiesti dalla Procura otto anni di reclusione); cinque anni per Francesco Di Matteo (su richiesta di sei); tre anni e quattro mesi per Gioacchino Valente, su richiesta di sei anni e otto mesi. Assolti invece Giovanni Palladino (difeso dall’avvocato Pinto) e Salvatore Cuomo. In aula, erano presenti i pm Fratello e Sanseverino al momento della lettura del dispositivo.

Leandro Del Gaudio
Fonte: Il Mattino