Cristicchi e le foibe: spettacolo contestato ieri sera a Firenze. Irruzione dei centro sociali

non si ricorda tuttoFirenze, 1 febbraio 2014 – Striscione a Firenze contro lo show del cantante sull’esodo istriano, da parte dei gruppi “Noi saremo tutto” e “Firenze antifascista”. «Nessuno dei manifestanti ha ritenuto fosse importante assistere in prima persona a ciò che erano venuti a contestare».Così il cantante Simone Cristicchi, sulla sua pagina Facebook, ha commentato la contestazione, avvenuta ieri sera al Teatro Aurora di Scandicci, dei gruppi «Noi saremo tutto» e «Firenze antifascista» del suo spettacolo «Magazzino 18» sull’esodo istriano del 1947.

Sul posto sono arrivate diverse pattuglie dei carabinieri ma i contestatori se ne erano già andati. «Lo spettacolo – ha detto Patrizia Coletta, direttore di Fondazione Toscana Spettacolo – racconta pezzi di vita di una storia controversa, trattata da Cristicchi con molta delicatezza. Non è uno spettacolo di parte».

Fonte Il Giornale