Mamma e figlia bruciate vive: il marito voleva un maschietto

Annu DeviNew Delhi, 1 febbraio 2014 – Il marito voleva un maschietto, ma la giovane moglie ha partorito una bambina. La donna la stava allattando e lui le ha gettato benzina addosso e li ha bruciati vivi.
È successo in India dove la macabra storia in poco tempo ha fatto il giro del mondo. Annu Devi, 22 anni, è morta con la sua bimba in braccio, il marito Gunjan Masat è stato arrestato con l’accusa di omicidio.
Erano felicemente sposati da un anno ma, una volta partorita una figlia femmina, qualcosa si è rotto. “Volevano un figlio – spiegano i famigliari della vittima – ma non si è reso conto che non è stata colpa di Devi quella di aver dato alla luce una bambina”.
Prima dell’atto criminale erano già iniziate le prime violenze. “Ha cominciato a molestarla e a torturarla finché le cose non ha deciso di porre fine alla sua vita”.

Fonte: Il Mattino