Bancarotta: perde 50mila euro al gioco e fa fallire il suo night

polizia notte7Trento, 2 febbraio 2014 – Si sarebbe giocato oltre 50.000 euro tra il casino’ di Nova Gorica e le slot machine di Trento e Bolzano, portando cosi’ al fallimento il night che gestiva. Da qui l’accusa di bancarotta fraudolenta per dissipazione per N.G., un uomo di 55 anni, residente in Trentino e originario del foggiano, che comparira’ giovedi’ davanti al giudice per l’udienza preliminare a Trento. Il denaro che usava per giocare, come riportano i quotidiani locali, sarebbe stato infatti sottratto dall’incasso del night club Carmen Show di Lavis, appena a nord di Trento, di cui era amministratore. Gli ammanchi risalgono al periodo tra fine 2011 e la primavera del 2012, provocati attraverso assegni staccati dall’uomo a nome della societa’ e di prelievi dal conto societario per pagare i debiti di gioco. Il gestore del night non e’ comunque nuovo ad avere a che fare con la giustizia. Era stato infatti arrestato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione nel 2010 dopo un’operazione della Squadra mobile della polizia di Trento. Il locale era stato sequestrato cosi’ per la terza volta in sette anni per reati legati alla prostituzione. (ANSA)