Bimbo strappato a rottweiler: premiato il pasticciere salvatore

Gerardo Biella
Gerardo Biella

Lecco, 1 febbraio 2014 – Un encomio pubblico è stato tributato dal comune di Osnago (Lecco) a Gerardo Biella, il pasticciere e gelataio di 46 anni che lunedì scorso è intervenuto in extremis, riuscendo a strappare il piccolo Markus dalle fauci di un rottweiler che lo aveva assalito. Biella, fisico da giocatore di basket, è stato premiato in consiglio comunale dal sindaco Paolo Strina. Il bambino di due anni era stato azzannato mentre stava uscendo di casa nelle braccia della mamma. Biella, che stava rientrando dal lavoro, aveva udito le urla ed era subito intervenuto, tenendo poi in alto con un braccio il piccolo. Ora, dopo un delicato intervento all’ospedale Sant’Anna di Como, Markus sta migliorando ma ha subito gravissime lesioni a un gluteo, al viso, al cuoio capelluto, a un braccio e a una gamba.

Fonte Il Messaggero

Leggi anche:
“Aiutatemi, mio figlio sta morendo”, bimbo azzannato da un rottweiler: è gravissimo
Bimbo sbranato dal rottweiler dei vicini, è in fin di vita: “Quella bestia puntava proprio lui”
Bimbo sbranato dal rottweiler dei vicini: per ora nessun indagato, il cane torna a casa