Fugge in motoslitta nel cuore di Cortina, arrestato dai carabinieri

carabinieri neveUn cinquantenne ampezzano è accusato di violenza, resistenza, minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale. Era insieme ad un amico

Cortina D’Ampezzo (Belluno), 2 febbraio 2014 – Sfreccia di fronte ad un carabiniere in borghese e, una volta scoperto, tenta di fuggire a tutta velocità. Il tutto in sella ad una motoslitta nel cuore di Cortina D’Ampezzo. La serata di un cinquantenne ampezzano si è conclusa con l’arresto per i reati di violenza, resistenza, minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale.
Era iniziata intorno alle 20.40, quando un carabiniere in borghese è stato quasi investito da due motoslitte in via Marconi. In sella due amici che si sono fermati di fronte ad una pizzeria. Il carabiniere ha quindi deciso di intervenire chiedendo le generalità ai due uomini in attesa dell’arrivo dei rinforzi. Uno dei due ha però deciso di darsi alla fuga mentre il secondo forniva i suoi dati al carabiniere.
Dopo pochi minuti il “fuggitivo” è tornato sul posto proprio mentre arrivava la pattuglia dei carabinieri della stazione di Cortina. È quindi iniziata una nuova fuga: l’uomo in motoslitta, il carabiniere a piedi, l’auto di servizio a seguito fino a che la motoslitta non è rimasta bloccata in un parcheggio dove l’uomo ha continuato a dare gas al mezzo urlando e dimenandosi.

Fonte: Corriere delle Alpi