Molesta la ex sul treno, a sopresa ci trova anche i carabinieri: arrestato

carabinieriL’aveva pedinata per convincerla a tornare con lui, incastrato dai carabinieri

Grosseto, 2 febbraio 2014 – Era ossessionato da lei. Non riusciva a rassegnarsi all’idea che la sua ex, una studentessa orbetellana, non volesse più saperne di lui. Continuava a pedinarla, seguiva tutti i suoi spostamenti e la tempestava di telefonate e sms a ogni ora del giorno e della notte. Fino a giovedì, quando il giovane, un 22enne livornese disoccupato, ha deciso di fare alla sua ex una «sorpresa» ed è salito sul treno proveniente da Roma e diretto a Orbetello, lo stesso che la ragazza prendeva regolarmente per rientrare a casa dalla Capitale, dove studia. Ma la giovane, che lo aveva già denunciato per stalking, ha intuito il proposito dell’ex fidanzato e ha avvertito i carabinieri del comando provinciale di Grosseto.

E sono stati proprio i militari dell’Arma a fare una sorpresa al giovane, facendo scattare le manette ai suoi polsi non appena ha iniziato a molestare la ragazza prima chiedendole insistentemente di sedersi accanto a lei poi passando a minacce e avances ben più concrete. I carabinieri, appostati sul treno in abiti borghesi, si sono infatti confusi tra i pendolari e sono entrati in azione proprio nel momento in cui le avances del 22enne livornese si sono fatte più pesanti. Il fidanzato respinto è stato quindi arrestato in flagranza con l’accusa di stalking, il provvedimenti è stato successivamente convalidato. Il giovane è tornato in libertà ma è stato sottoposto dal giudice alla misura del divieto di avvicinamento all’ex fidanzata. Dovrà rinunciare alle sue frequenti trasferte, da Livorno fino alla città lagunare, per riconquistare con minacce e intimidazioni la sua ex.

Fonte: La Nazione