Punta la pistola contro moglie e figlia, arresti domiciliari

carabinieri12Vibo Valentia, 2 febbraio 2014 – Agli arresti domiciliari dopo aver puntato una pistola contro la moglie e la figlia di due anni. E’ la vicenda di A.C., 29 anni, che i carabinieri della compagnia di Vibo Valentia, guidati dal capitano Diego Berlingieri, e quelli della Stazione di Cessaniti diretti dal maresciallo Sandro De Bellis, hanno arrestato con la accusa di maltrattamenti e atti persecutori. I militari dell’Arma, intervenuti a Cessaniti a seguito di una lite in famiglia, hanno sorpreso l’uomo in stato di ebbrezza mentre maneggiava una pistola (a salve, ma priva di tappo rosso), rivolgendola contro le familiari. Disarmato e immobilizzato, i carabinieri hanno poi raccolto la denuncia della donna che ha raccontato due anni di maltrattamenti ad opera del marito, posto agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto da parte della magistratura di Vibo Valentia. (AGI)