Ruba un paio di scarponi e va a sciare, viene fermato e denunciato da una pattuglia sciatori dell’Arma

carabinieri38Aosta, 1 febbraio 2014 – Decide di passare una giornata con gli sci a Torgnon, parte all’alba da Torino e dopo aver pagato l’autostrada, la benzina e lo skypass decide di approfittare di un momento di confusione all’interno di un esercizio commerciale in cui si vendono e si affittano sci ed attrezzatura e, dopo averne provato alcuni calzandoli, ne sceglie un paio nuovo nuovo tra i più costosi, esce facendo l’indifferente dal negozio e sale sul comprensorio sciistico di Torgnon.
Il giovane trentenne di Torino, a quel punto, è convinto di averla fatta franca e si getta in salti ed acrobazie nell’area snowpark ma il negoziante, accortosi dell’ammanco, informa una pattuglia di Sciatori che quotidianamente cura la sicurezza sul comprensorio di Torgnon. I militari apprendono che gli scarponi sono neri, di una marca prestigiosa, soprattutto sono nuovi di zecca e il ragazzo ha un neo sul viso. E’ da questi piccoli particolari che comincia la minuziosa e paziente ricerca che dura più di due ore; si va per esclusione insomma, finchè i militari individuano il soggetto, lo identificano, gli sequestrano gli scarponi e così la giornata che sembrava essere cominciata bene, finisce con una denuncia a piede libero per furto aggravato.
La refurtiva viene poi restituiti al proprietario del negozio che ringrazia i Carabinieri.